News

Cagliari-Inter 0-2: Thuram brilla, Sommer c’è. Barella, dove sei?

Nerazzurri micidiali nel primo tempo, nella ripresa gestiscono bene la partita

L’Inter di Simone Inzaghi fa due su due e si porta a sei punti come Milan, Hellas Verona e Napoli. I nerazzurri chiudono la contesa nel primo tempo grazie alle reti di Dumfries e Lautaro Martinez. Nella ripresa lavoro di gestione riuscito senza sbavature.

LE PAGELLE 

Sommer 6,5 – Per 88′ non viene mai chiamato in causa e non corre grossi rischi. Compie una parata decisiva (la prima in maglia nerazzurra) al 89′ su Azzi. Attento.

Darmian 5,5 – Soffre un po’ la velocità di Luvumbo. Non è ancora al 100%, probabilmente non ha recuperato completamente dall’infortunio alla caviglia rimediato contro il Monza.

De Vrij 5,5 – Al 15′, sullo 0-0, perde Pavoletti in area di rigore. Soffre la fisicità dell’attaccante livornese, sbaglia qualcosa in fase di impostazione.

Bastoni 6 – Sempre lucido e fa sentire la sua fisicità con degli avversari veloci. Sbaglia poco e dei tre difensori è il migliore.

Dumfries 6.5 – L’olandese sembra essere un altro giocatore in questo avvio di campionato. Sbaglia poco, con una rimessa lunga manda vicino al gol Lautaro Martinez e sblocca la partita sfruttando l’assist di Thuram (dal 70′ Cuadrado 6,5 – I compagni lo cercano in continuazione. Offre tanta imprevedibilità e sforna l’assist a Calhanoglu per il gol del possibile 0-3. Impatto positivo).

Barella 5,5 – Prova a sbloccare la partita con un tiro dal limite ma poi scompare. Non è ancora lucido e nell’undici titolare è quello più indietro dal punto di vista fisico. (dal 70′ Frattesi 6 – Ha voglia di dimostrare tutto il suo potenziale, viene schierato da Inzaghi negli ultimi 20 minuti per gestire i palloni a metà campo e lo fa egregiamente).

Calhanoglu 6,5 – Corre, lotta e recupera tanti palloni. Prezioso nel primo tempo con un salvataggio su Nandez. Nella ripresa colpisce un palo con un tiro dal limite. L’unica sbavatura al 84′ quando perde un pallone in una zona pericolosa del campo.

Mkhitaryan 5,5 – Nel primo tempo sbaglia poco ed è sempre preciso e ordinato. Qualche errore in fase di impostazione nella ripresa e si vede sventolare l’ammonizione all’80’ per un fallo su Luvumbo. (Dal 81′ Sensi s.v)

Dimarco 6,5 – Un vero e proprio motorino. Non si ferma mai, pericoloso in fase offensiva e non soffre in quella difensiva. Regala l’ennesimo assist della sua carriera per il gol di Lautaro Martinez (dal 70′ Carlos Augusto 6 – Ingresso in campo ordinato, difende con attenzione).

Thuram 7 – Tanto movimento senza palla per il francese e lavora con sacrificio per la squadra. Assist per il gol dell’1-0 ed è decisivo anche in occasione della rete dello 0-2. Gli è mancato solo il gol. (dal 76′ Arnautovic 6 – Inzaghi lo manda in campo per sfruttare la sua fisicità. Prova a far salire la squadra e nella maggior parte dei casi ci riesce).

Lautaro Martinez 6,5 – Il solito Toro. Grande impegno in entrambe le fasi di gioco, colpisce un palo e segna il gol del 2-0. L’argentino c’è e risponde a Osimhen e Giroud.

Simone Inzaghi 6,5 – Sembra un Inter già più matura rispetto allo scorso anno. Padrona del campo, la squadra gioca con più attenzione ed è migliorata nella gestione del risultato. Nelle prime due partite 0 gol subiti e questo è un buon segnale che certifica la crescita dell’Inter.

Cagliari-Inter , il tabellino della partita

CAGLIARI (4-4-2): 1 Radunovic; 28 Zappa (61 Shomurodov 85′), 4 Dossena, 33 Obert, 27 Augello; 8 Nandez, 29 Makoumbou, 25 Sulemana (14 Deiola 85′), 21 Jankto (37 Azzi 60′); 30 Pavoletti (77 Luvumbo 35′), 19 Oristanio (99 Di Pardo 46′). A disposizione: 18 Aresti, 22 Scuffet, 3 Goldaniga, 10 Viola, 16 Prati, 39 Kourfalidis. Allenatore: Claudio Ranieri.

INTER (3-5-2): 1 Sommer; 36 Darmian, 6 De Vrij, 95 Bastoni; 2 Dumfries (7 Cuadrado 71′), 23 Barella (16 Frattesi 71′), 20 Calhanoglu, 22 Mkhitaryan (5 Sensi 82′), 32 Dimarco (30 Carlos Augusto 71′); 9 Thuram (8 Arnautovic 77′), 10 Lautaro. A disposizione: 12 Di Gennaro, 77 Audero, 21 Asllani, 31 Bisseck, 34 Agoumé, 48 Guercio, 49 Sarr, 50 A. Stankovic. Allenatore: Simone Inzaghi.

Marcatori: 21′ Dumfries (I), 30′ Lautaro (I)
Ammoniti
: Mkhitaryan (I), Luvumbo (C)
Recupero
: 3′ – 5′.

Arbitro: Fabbri. Assistenti: Mondin, Di Iorio. Quarto ufficiale: Ayroldi. VAR: Marini. Assistente VAR: S. Longo.

Simone Biancofiore

Classe '95 laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna. Sono un giornalista pubblicista. Amo il calcio, la scrittura è la mia rivincita. Spesso credo nell'impossibile. Mi illudo? No, sogno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio