News

COPPA ITALIA - Il Bologna elimina l'Inter ai supplementari, le pagelle

Decisivo il rigore sbagliato da Lautaro sul punteggio di 0-0

Dopo essere passata in vantaggio ai tempi supplementari grazie al gol di Carlos Augusto (92′), l’Inter si fa rimontare nel giro di 3′ da Beukema e Ndoye. Il Bologna dell’ex Thiago Motta stacca dunque il pass per i quarti di finale di Coppa Italia. Quanto pesa l’errore dal dischetto di Lautaro (65′- 0-0), che si fa ipnotizzare da Ravaglia ed esce dal campo anzitempo per problemi fisici .

Inter-Bologna 1-2, le pagelle

AUDERO 5: serata apparentemente tranquilla, almeno fino al 112′, quando buca l’uscita su corner avversario consegnando a Beukema il pallone del pareggio. Tre minuti più tardi Ndoye lo beffa con un delizioso scavetto e porta il Bologna al prossimo step.

BISSECK 6,5: il ragazzo ormai è a suo agio sul prato di San Siro, che lo riempie di applausi ad ogni sgroppata. Preciso in fase difensiva, sempre pungente in quella offensiva, a cui partecipa per creare superiorità numerica. Che personalità!

ACERBI 5,5: se con lui Van Hooijdonk non si muove, ben diverso è il discorso con Zirkzee, che lo beffa con un tunnel prima di avviare la ripartenza che porta al 2-1 degli ospiti. Contro giocate del genere, c’è poco da fare…se non un fallo tattico.

BASTONI 6: svolge bene ambedue le fasi come braccetto, provando più volte a servire i compagni con precisi cross in area (74′ DIMARCO 6,5: un paio di pericolose incursioni, prima di recapitare sulla testa di Carlos Augusto il pallone dell’1-0 su calcio d’angolo. Ottimo ingresso).

DARMIAN 6: nonostante debba tirare un po’ la corda causa mancanza di alternative, riesce sempre a portarsi a casa la sufficienza.

ASLLANI 6: gioca una buona partita in cabina di regia, provando anche a mettere in porta i compagni. Se non fosse per Arnautovic, oggi avrebbe portato a casa almeno un assist (83′ SENSI 6: pur non giocando spesso, quando entra abbina sempre velocità, dinamismo e qualità di piede. Peccato per la conclusione di poco alta sul finale).

FRATTESI 6+: Ravaglia gli nega la gioia del gol a colpo sicuro con un grande intervento. Pesa, al fini del risultato, la girata a vuoto sul grande invito di Bastoni.

KLAASSEN 6,5: è un po’ il geometra del centrocampo nerazzurro. Recupera i palloni e li serve ai compagni con precisione. Avrebbe potuto rimanere ancora in campo (74′ BARELLA 5,5: troppo nervoso, oggi sono più le lamentele che gli aiuti ai compagni).

CARLOS AUGUSTO 7: negli ultimi tempi ha iniziato a galoppare sulla fascia come quando giocava nel Monza. L’imprecisione dei suoi gli impedisce di aggiornare la casella degli assist, ma ad inizio supplementari trova il primo gol in nerazzurro con una splendida incornata su calcio d’angolo. Purtroppo per lui, non basta.

ARNAUTOVIC 5: oggi zero scuse, parte titolare e ha tutto il tempo del mondo per incidere. Invece, sbaglia gol già fatti, che contribuiscono all’eliminazione della squadra dalla competizione. I suoi vecchi compagni ringraziano (74′ THURAM 5,5: ha un altro passo rispetto al collega, ma il suo ingresso non crea eccessiva apprensione alla retroguardia rossoblù).

LAUTARO 4: serata nera per l’argentino, di gran lunga il peggiore in campo. Mai pericoloso, al 65′ ha l’occasione di trascinare i compagni ai quarti dal dischetto, ma si fa ipnotizzare da Ravaglia e il suo errore costa carissimo all’Inter. Esce anzitempo per un problema fisico da valutare (99′ MKHYTARIAN 6: si sacrifica nel ruolo di seconda punta, altri non ce ne sono. Prova a creare scompiglio con numerose incursioni nello stretto, che però non trovano la giusta collaborazione).

All. INZAGHI 5,5: la squadra oggi ha giocato addirittura meglio rispetto alle ultime uscite. Di occasioni ce ne sono state parecchie, è mancata la cattiveria sotto porta. Quel cinismo che ha portato i nerazzurri a vincere – soffrendo – partite complicate. Il Bologna stasera si è dimostrato grande squadra e la stessa Inter insegna che, con le big, se sbagli troppo paghi. Visti i suoi precedenti nella competizione, l’uscita prematura dalla coppa nazionale è una grande delusione.

LEGGI ANCHE: Lazio-Inter 0-2, le pagelle

BOLOGNA: Ravaglia 8, Corazza 5,5 (75′ De Silvestri 6), Beukema 7,5, Lucumi 6 (99′ Calafiori 6), Lykogiannis 6, Aebischer 6,5, Moro 6 (69′ El Azzouzi 6), Saelemaekers 6 (85′ Ndoye 7,5), Van Hooijdonk 5 (85′ Zirkzee 9 – Mvp), Urbanski 6. All. Thiago Motta 8.

Samuele Marcon

Classe 2000, giornalista pubblicista laureato in Relazioni Pubbliche e regolarmente iscritto all'ordine del FVG. Le mie più grandi passioni: il calcio e il giornalismo . La vita per me è una continua sfida a migliorarmi. Non esiste obiettivo che non puo essere raggiunto. Sogna, vivi ma soprattutto scrivi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio