News

GdS: L'Inter fa Cuadrado e i tifosi protestano

Scaricato dalla Juve, l'esterno approda alla corte di Inzaghi. Tifosi infuriati.

Pazza Inter, pazzo mercato. Con una mossa totalmente a sorpresa, i nerazzurri si assicurano le prestazioni sportive di Juan Guillermo Cuadrado Bello, ingaggiato a parametro zero dopo essersi svincolato dalla Juventus.

Inter, i dettagli dell’affare Cuadrado

Dopo la rinuncia al cartellino di Raoul Bellanova e la retrocessione nel ruolo di braccetto di destra di Matteo Darmian, l’Inter era alla ricerca di un nuovo profilo per la fascia destra da alternare a Denzel Dumfries. Il candidato ideale è stato individuato nell’esterno colombiano. Decisiva per lo sblocco della trattativa l’opinione del tecnico piacentino, che ritiene l’ex Udinese, Lecce, Fiorentina e Juventus, l’innesto perfetto da inserire nel suo 3-5-2.

Dinamismo, esplosività, dribbling e grande abilità nell’uno contro uno, le qualità principali del classe 1988, che presto approderà al quartier generale di Appiano Gentile per iniziare la sua nuova avventura. A 35 anni suonati, il giocatore ha rifiutato importanti proposte da Turchia e Arabia, ritenendosi ancora elemento valido per un top club europeo. Firmerà un accordo annuale da 2,5 milioni netti.

Inter, Cuadrado: una fiducia da conquistare

Evidentemente, al colombiano non bastano le 362 presenze e i 43 gol in Serie A per conquistarsi la fiducia dei tifosi interisti, pronti a manifestare apertamente il proprio disappunto nei pressi della sede del club. Nessuno si dimentica infatti dei numerosi parapiglia accesi dall’esterno ex Juve in occasione degli ultimi Derby d’Italia, che hanno alimentato ancor di più l’antipatia già generalizzata nei suoi confronti, per gli atteggiamenti a dir poco discutibili attuati sul terreno di gioco.

Fortunatamente, al suo arrivo a Milano, Cuadrado non troverà nè Handanovic, nè Lukaku e neanche Perisic, tutti giocatori che aveva fatto infuriare nell’anno dell’ultimo scudetto nerazzurro (2021), assieme ovviamente all’intera tifoseria. L’impressione è che il colombiano dovrà lavorare molto duramente per conquistarsi la fiducia dei compagni e dei suoi nuovi supporters. E non stiamo parlando solo di prestazioni sul campo, ma bensì della parte caratteriale e comportamentale.

In bocca al lupo Juan, stavolta la sfida è ben più ardua di un calcio di punizione conquistato a suon di rotoloni.

LEGGI ANCHE:  Sky Sport: “è fatta per l’ex Juventus”.

Samuele Marcon

Classe 2000, giornalista pubblicista laureato in Relazioni Pubbliche e regolarmente iscritto all'ordine del FVG. Le mie più grandi passioni: il calcio e il giornalismo . La vita per me è una continua sfida a migliorarmi. Non esiste obiettivo che non puo essere raggiunto. Sogna, vivi ma soprattutto scrivi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio