News

GdS- Inter, il parere di Arrigo Sacchi

Secondo il tecnico, l'Inter parte in vantaggio rispetto al Milan.

In data odierna, Arrigo Sacchi ha espresso la sua opinione in merito allo stato attuale delle due milanesi. Secondo l’ex tecnico, l’Inter parte in assoluto vantaggio rispetto al Milan, in quanto maggiormente rodata dal punto di vista tattico e degli uomini. Ecco cosa ha dichiarato tra le pagine della Gazzetta dello Sport.

Inter, l’analisi di Sacchi

“L’Inter al momento mi sembra che stia andando più sul sicuro. Ha tenuto gran parte della squadra arrivata alla finale di Champions League, sta trattando per riavere Lukaku e nonostante la perdita di un ottimo giocatore come Brozovic, ha aggiunto elementi importanti come Frattesi e Thuram. Il primo lo conosco bene, è un bravissimo ragazzo e questa è una dote importante. Inzaghi dovrà aiutarlo a muoversi bene per tutto il campo. Lui a volte si fa trascinare dall’azione. Deve imparare ad essere più razionale e in questo la mano dell’allenatore può risultare decisiva.

Il centrocampo nerazzurro è ben assemblato: Barella, Calhanoglu e Frattesi. E là davanti sono curioso di vedere che cosa farà Thuram: ha un gran fisico, è rapido e spero che abbia acquisito la stessa professionalità e intelligenza del padre, che ho avuto il piacere di allenare nel 2001 a Parma, anche se solo per poco tempo. Penso che l’Inter sia una seria candidata allo scudetto. Probabilmente, la più seria. Parte in vantaggio anche rispetto al Napoli“.

Inter, il quid in più rispetto al Milan

In paragone con i cugini rossoneri, l’ex tecnico ha affermato:

“A differenza dell’Inter, che può contare su un gruppo collaudato di calciatori, il Milan deve far fronte a dei cambi in tutti i reparti. Tutte incognite che pesano. Gli acquisti ufficiali per ora sono Loftus-Cheek e Pulisic, due stranieri che, venendo dall’estero, avranno bisogno di un po’ di tempo per adattarsi al nostro campionato. Basti pensare al rendimento di De Ketelaere, nettamente al di sotto delle aspettative.

Inoltre, i rossoneri vengono da un’annata di alti e bassi. Pioli dovrà fare molta attenzione nell’assemblaggio della squadra e, soprattutto, dovrà dare una chiara impronta al suo Milan. A tal proposito, mi permetto di dargli un consiglio: lasci agli altri i tatticismi inutili e si concentri sulle proprie idee, coinvolgendo al massimo i giocatori. In poche parole, torni a giocare come nell’annata dello scudetto”.

Solo il tempo ci dirà se una vecchia volpe come Arrigo Sacchi, che ha vissuto una vita intera nel mondo del calcio, ci aveva visto giusto.

LEGGI ANCHE: Qualcun’altro, invece, non è così ottimista sul futuro dell’Inter. Scopri chi e che cosa ha detto.

Samuele Marcon

Classe 2000, giornalista pubblicista laureato in Relazioni Pubbliche e regolarmente iscritto all'ordine del FVG. Le mie più grandi passioni: il calcio e il giornalismo . La vita per me è una continua sfida a migliorarmi. Non esiste obiettivo che non puo essere raggiunto. Sogna, vivi ma soprattutto scrivi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio