News

Inter, attacco in sospeso: che ne dici di Sadio Manè?

Riflessioni profonde, ora l'Inter dovrà ingegnarsi per consegnare a Inzaghi un attaccante per completare il reparto

Alvaro Morata e Florian Balogun, sembrano essere loro i prescelti per l’attacco nerazzurro. Ma potrebbe non essere così. Perché l’Inter, dopo aver detto no a Lukaku, ragiona sulla soluzione migliore per l’attacco.

Inter, e se questa soluzione fosse Sadio Manè?

Sadio Mané sembra aver concluso definitivamente il suo rapporto con il Bayern: il pugno a Sané ha lasciato delle serie conseguenze negative tra il calciatore senegalese e la dirigenza tedesca. Secondo la Bild, il calciatore ex Liverpool è stato autorizzato a trattare con i club della Saudi Pro League dopo che gli è stato prospettato minor spazio in futuro e un progetto tecnico in cui non sarà centrale. Si è parlato anche di un possibile interesse del Napoli, o meglio di un tentativo di inserire Mané nella trattativa che potrebbe portare all’acquisto di Osimhen.

Per quanto riguarda la dirigenza interista, Beppe Marotta e Piero Ausilio pare sembrano orientati a ricostruire la squadra secondo canoni più sostenibili, investendo cioè su giocatori più giovani e dall’ingaggio più contenuto. Il costo del cartellino del senegalese dovrebbe aggirarsi intorno ai 20-25 milioni, mentre invece il suo ingaggio annuo – al netto -, secondo il portale specializzato Capology, è di 11 milioni a stagione.

Inter, le caratteristiche di Manè

Dal punto di vista qualitativo, Sadio Manè è il giocatore ideale che manca all’interno del reparto offensivo dell’Inter. Giocatore esplosivo, reattivo, che ha come peculiarità principale l’attacco degli spazi, grazie ad una impressionante accelerazione e velocità con e senza palla, riuscendo a superare con facilità in dribbling il diretto avversario. Il suo ruolo naturale è quello di attaccante esterno sinistro in uno schieramento a tre, ma negli anni passati al Liverpool con Klopp, e al Bayern Monaco con Nagelsmann, è stato utilizzato egregiamente anche come falso nueve o come seconda punta.

Per concludere, dato l’ingaggio importante del senegalese, le opzioni più realistiche al momento restano due. Non riuscendo a piazzare l’attaccante da nessuna parte, il Bayern potrebbe anche prestarlo, accollandosi parte dell’ingaggio. Altra opzione, sarebbe invece quella di accontentarsi per una cifra che sia vicina ai 15-20 milioni per il cartellino, mentre invece sul discorso contrattuale, sarebbe importante una piccola riduzione dello stipendio da parte di Manè così da facilitare al meglio l’operazione e restare in Europa da protagonista.

LEGGI ANCHE: Inter, Gds: “Morata può attendere. Rischio Balogun”

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio