News

Inter, Baroni sta tenendo a galla l'Hellas Verona

Il tecnico toscano proverà a centrare l'impresa nonostante le difficoltà societarie

Domani, alle 12.30, l’Inter affronterà l’Hellas Verona a San Siro per chiudere al meglio il girone di andata. I gialloblù sono momentaneamente fuori dalla zona rossa, ma la sensazione è che il discorso salvezza si stia complicando più del previsto, a causa di problemi extra-campo di natura finanziaria.

Inter, Baroni e la riaggressione immediata

Marco Baroni è solito schierare i gialloblù con il 4-2-3-1. Sebbene il tecnico toscano prediliga una fase difensiva molto ordinata – con tanti effettivi dietro alla linea della palla – il suo concetto cardine è la riaggressione immediata una volta perso il possesso.

Un ruolo fondamentale nel suo scacchiere tattico è svolto dal centravanti fisico (in questo caso Milan Djuric), chiamato a svolgere una molteplicità di compiti da cui dipendono le sorti dell’intera squadra. All’impostazione dal basso, infatti, l’Hellas preferisce la ricerca diretta della prima punta, che ha il compito di proteggere il pallone, per poi smistarlo verso i compagni. Anche in fase offensiva, tutto ruota attorno al terminale, che si abbassa a cucire il gioco per poi buttarsi in area, nel tentativo di finalizzare i traversoni dei compagni.

Inter, vietato pensare di aver già vinto

E’ difficile parlare di campo considerando la difficile situazione societaria degli scaligeri. Nonostante si stia cercando in tutti i modi di non far naufragare la nave, il Verona sta svendendo uno dopo l’altro tutti i suoi pezzi più pregiati. Hien ha già salutato per accasarsi all’Atalanta, Terracciano è in trattativa avanzata con il Milan, Kallon è approdato al Bari e Doig è un obiettivo del Torino. Considerati i tanti estimatori, anche Ngonge presto potrebbe non giocare più al Bentegodi.

In poche parole, un organico che si sta smantellando per risolvere i problemi finanziari del Presidente Maurizio Setti. Con questi presupposti è chiaro che il percorso salvezza dei veneti si complica di parecchio, ma il più grande errore che può commettere l’Inter sarebbe proprio pensare di aver già vinto.

LEGGI ANCHE: Inter, Dumfries non rinnova

Samuele Marcon

Classe 2000, giornalista pubblicista laureato in Relazioni Pubbliche e regolarmente iscritto all'ordine del FVG. Le mie più grandi passioni: il calcio e il giornalismo . La vita per me è una continua sfida a migliorarmi. Non esiste obiettivo che non puo essere raggiunto. Sogna, vivi ma soprattutto scrivi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio