News

Inter, cresce l’attesa per Pavard. Frattesi studia, Arnautovic scalpita

Contro il Milan Inzaghi potrebbe affidarsi ai "soliti"

Il mercato ha portato all’Inter giocatori importanti. Il penultimo in ordine di arrivo è stato Benjamin Pavard, difensore della nazionale francese. Un investimento importante e che garantirà una certa sicurezza per il futuro. Davide Frattesi e Carlos Augusto subentrano a gara in corso e aspettano l’occasione per partire dal 1′. Marko Arnautovic ha fame e vuole dimostrare di essere tornato per vincere da protagonista.

Inter, Gds: “Pavard dovrebbe partire dalla panchina. Su Frattesi, Carlos Augusto e Arna…”

La Gazzetta dello Sport questa mattina si è soffermata sulla voglia dei nuovi di avere un impatto positivo con l’Inter: “Ma il gran ballo dei debuttanti, il mondo nerazzurro attende con ansia di assistere alla prima volta assoluta di Benjamin Pavard, il colpo di mercato, l’investimento per la difesa su cui Inzaghi e il club hanno deciso di investire pesantemente. Il francese scalpita, può ricoprire due ruoli ma intanto anche col Milan dovrebbe partire dalla panchina, come tutti gli altri nuovi. 

Di sicuro, a gara in corso ci sarà spazio per Davide Frattesi e Carlos Augusto, due dalla gamba potente e il gol nel sangue. Frattesi sta studiando da Barella ad Appiano Gentile e in questi giorni anche a Coverciano: come accadde a Nicolò al suo primo anno, dovrà attendere l’inizio della Champions e delle tre gare a settimana per cominciare a trovare spazio dall’inizio e provare a imporsi. Normale apprendistato, per un futuro che tutti si aspettano possa essere da protagonista: col Milan a San Siro ha già segnato nella scorsa stagione col Sassuolo (2-5), farlo del derby, ovviamente, avrebbe tutto un altro valore”.

Prosegue la Rosea: “E in attesa di vedere in campo anche Klaasen (l’altro nuovo non ancora visto in campo), in attacco potrebbe esserci il debutto anche di Arnautovic, che nella prima parentesi nerazzurra aveva fatto da spettatore. L’austriaco freme, ha voglia di essere protagonista e di vincere trofei come ha raccontato di nuovo in questi giorni di nazionale. Per Cuadrado e Sanchez dipenderà dalla condizione fisica, ma loro serata cosi le hanno già vissute: sanno come si vive un derby, sanno cosa si prova a vincere certe partite. E stavolta può valere di più, può essere un segnale a tutta la A”.

LEGGI ANCHE La partenza di chi ha le idee chiare si dall’inizio

Simone Biancofiore

Classe '95 laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna. Sono un giornalista pubblicista. Amo il calcio, la scrittura è la mia rivincita. Spesso credo nell'impossibile. Mi illudo? No, sogno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio