News

Inter, Fabbian: "Modello Barella, ecco la mia estate"

Il 20enne era stato inserito nella trattativa per Samardzic

L’estate di Giovanni Fabbian è stata un po’ turbolenta. Il 20enne sembrava essere ad un passo dall’Udinese, visto che l’Inter lo aveva inserito nella trattativa per portare a Milano Lazar Samardzic.

Il centrocampista, alla fine, è passato al Bologna per 5 milioni di euro ma l’Inter ha il diritto di “recompra” a 12 milioni fra due anni.

Inter, Fabbian: “Non ho saputo cosa sarebbe stato di me per un mese”

Il giovane Fabbian, nell’ultimo match contro il Cagliari, ha segnato anche il primo gol in Serie A e che ha permesso al Bologna di conquistare 3 punti preziosi. In una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport ha parlato anche di Inter. Ecco che cosa ha detto:

Modelli di interni da gol?

“Barella, Kross, che comunque è certamente più elegante di me, ma da piccolino studiavo Pogba: due domeniche fa ho avuto la fortuna di giocarci contro”

Dell’estate scorsa ad attendere Samardzic all’Inter; dell’Under20 vincente al Mondiale ma non vissuta: racconti, please

“Sono stato a Roma due giorni per le visite mediche. Per l’Udinese. E aspettavo. Considerando tutto non ho saputo cosa sarebbe stato di me per un mese. Estenuante ma intanto ero andato in torunée con l’Inter.

Se c’era la Salernitana? No. Appena è arrivato il Bologna ho detto si subito, per l’organizzazione, il livello alto e le parole di Motta. Per quel che riguarda il Mondiale Under 20, si, mi è dispiaciuto ma lasciare la Reggina mi sarebbe suonato quasi come un tradimento dopo la bella annata”.

E il dispiacere ad aver lasciato l’Inter?

“Non penso a ‘sta cosa. A parte che c’è una recompra ma sono felicissimo di poter essere qui: voglio giocare il più possibile”

In quell’Inter Primavera da scudetto, anche lei e Casadei eravate i “top”. Lui all’estero, lei in Italia: ha fatto bene lei o lui?

“Io e lui siamo come fratelli, abbiamo sempre vissuto assieme nel convitto interista, da compagni di stanza. Quando abbiamo compiuto 18 anni ci siamo presi un appartamento insieme a Milano. E ci sentiamo sempre: prendendoci un po’ in giro…”

LEGGI ANCHE Inter, sospetta anemia per Sanchez

 

Simone Biancofiore

Classe '95 laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna. Sono un giornalista pubblicista. Amo il calcio, la scrittura è la mia rivincita. Spesso credo nell'impossibile. Mi illudo? No, sogno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio