News

Inter, Frattesi: primo giorno in una big

Prosegue la preparazione ad Appiano, rientrano anche i nazionali.

Prosegue a gonfie vele la preparazione estiva dell’Inter al Suning Training Centre, che si è popolato quest’oggi di tutti i rientranti dalle rispettive nazionali. Uno di questi è Davide Frattesi, alla prima esperienza in assoluto in un top club internazionale. Ecco com’è andato il suo primo giorno.

Inter, primo giorno ad Appiano per Frattesi

Il ventitreenne, prelevato dal Sassuolo per la cifra complessiva di 35 milioni (formula del prestito con diritto di riscatto), non è riuscito a dissimulare l’entusiasmo al suo primo giorno tra le mura di Appiano Gentile. Una foto sui propri profili ufficiali, accompagnata dalla scritta “First Day”, lo ritrae infatti sorridente che saluta con la mano all’ingresso dei cancelli.

Anche i tifosi più appassionati, accorsi al centro di allenamento per sostenere i propri beniamini gli hanno riservato una calorosa accoglienza. Giunto nei pressi dei cancelli, la sua auto è stata letteralmente presa d’assalto dai tifosi, che gli hanno chiesto numerosi selfie ed autografi. Giorno uno anche per l’altro volto nuovo, Marcus Thuram, decisamente più timido nell’atteggiamento rispetto al centrocampista, ma altrettanto sorridente.

Inter, primo test a porte chiuse

Con il rientro dei numerosi big, tra cui anche Barella, Bastoni e Calhanoglu (oltre al sopracitato Frattesi) ora il tecnico Inzaghi può cominciare a fare sul serio. In attesa degli sviluppi di mercato, oggi alla Pinetina andrà in scena la prima amichevole pre-campionato contro gli svizzeri del Lugano. Differentemente rispetto al passato, quest’anno si giocherà a porte chiuse, lontano da occhi indiscreti. Calcio d’inizio alle ore 18.30.

I tifosi rimarranno all’esterno della struttura ad aspettare i calciatori, per chiedere loro foto ed autografi. Nonostante la delusione della finale di Champions, dunque, i quattro trofei conquistati in due anni hanno accresciuto l’entusiasmo dell’ambiente, che riconosce l’impegno e l’ambizione dell’intera società nel voler fare sempre meglio, nonostante le difficoltà sul piano economico.

La passione nerazzurra non tramonta mai, neanche dopo i numerosi voltafaccia nel tempo di coloro che in passato erano ritenuti dei veri e propri simboli di interismo. Tanto per fare due nomi, Mauro Icardi e Romelu Lukaku.

LEGGI ANCHE: Inter, Vessicchio senza freni: “Radiatela!”.

 

Samuele Marcon

Classe 2000, giornalista pubblicista laureato in Relazioni Pubbliche e regolarmente iscritto all'ordine del FVG. Le mie più grandi passioni: il calcio e il giornalismo . La vita per me è una continua sfida a migliorarmi. Non esiste obiettivo che non puo essere raggiunto. Sogna, vivi ma soprattutto scrivi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio