News

Inter, Gds: "Inzaghi riparte dalle certezze, servono due pedine"

I nerazzurri superano 2-0 il Monza, occorrono un difensore e un attaccante

Un debutto positivo per l’Inter di Simone Inzaghi che, contro il Monza, fa vedere vecchi automatismi. Servono due pedine per vincere lo scudetto?

Inter, GdS: “Un difensore e un attaccante per lo scudetto”

Cosi La Gazzetta dello Sport questa mattina sul quotidiano cartaceo: “Inzaghi oltre ai tre punti torna a casa con le vecchie certezze e la convinzione di avere una panchina adeguata sugli esterni e a centrocampo. Ma per misure però la tenuta difensiva e il peso offensivo di chi dovrà dividersi onori e oneri con Lautaro, servono test più impegnativi. La sensazione è che se su questa base consolidata si riuscissero ad aggiungere due pedine importati in difesa e in attacco, la rosa sarebbe pronta per lo scudetto sfuggito nelle ultime de stagioni.

Per dimenticare gli schiaffi presi sul mercato nelle ultime due settimane, da Romelu Lukaku a Gianluca Scamacca fino a Lazar Samardzic, va fatto uno sforzo. Benjamin Pavard, difensore del Bayern Monaco, rappresenta un profilo di alto livello per dare altra sostanza al reparto arretrato orfano di Skriniar. Marotta si è detto fiducioso perché il giocatore avrebbe espresso la volontà di venire a Milano. Ma meglio andarci con i piedi di piombo, visto che si davano per chiuse anche le trattative poi saltate. 

Ma anche davanti c’è bisogno di qualcosa in più. Arnautovic è un buon ricambio in campionato soprattutto in certe partite contro avversarie inferiori. Thuram promette bene, ma appunto, per ora promette. Lautaro è una certezza. Ma non può essere l’unica, anche perché Correa, che ieri neanche è entrato, pare aver perso le speranze anche Simone Inzaghi”.

LEGGI ANCHE Inter-Monza 2-0: ecco le pagelle di Solo Inter News!

Simone Biancofiore

Classe '95 laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna. Sono un giornalista pubblicista. Amo il calcio, la scrittura è la mia rivincita. Spesso credo nell'impossibile. Mi illudo? No, sogno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio