News

Inter, Gds: "La sfida dell'Inzaghi Ter: risvegliare Thuram"

Il francese ha avuto un impatto positivo in Serie A ma Inzaghi può trasformarlo

Marcus Thuram è stato, in queste prime due giornate, uno dei migliori. Tanto movimento con o senza palla ma anche la capacità di mandare in gol i compagni. Simone Inzaghi, con lui, ha un obiettivo: sbloccarlo in termini di gol

Inter, Gds: “Thuram un po’ Dzeko e un po’ Lukaku”

L’Inter sarà chiamata a test sicuramente molto più impegantivi rispetto a quelli con Monza e Cagliari. La difesa regge bene e anche Marcus Thuram si è presentato bene.

Sul reparto difensivo La Gazzetta dello Sport sostiene: Pavard rimargina la ferita lasciata da Skriniar in un reparto che, già cosi com’è, ha lasciato briciole ai rivali: non ha avuto contro l’attacco del City, ma l’Inter ha vinto le prime due gare di A mantenendo sempre la porta inviolata per la prima volta dal 2014-15. Segnali di nuova solidità in attesa di avversari più probanti di Maric e Pavoletti, mentre Frattesi scalpita come primo cambio nel mezzo”.

Sull’attacco prosegue la Rosea: “L’acquisto di Arnautovic ha fatto storcere più di una bocca, ma dai primi segnali l’austriaco sembra essere più la boa chiamata a far galleggiare la squadra nell’ultimo tratto di mare. Il titolare è sempre più Thuram che convinto lo staff per la capacità di duettare di fino e di usare il fisico nello strappo: un po’ Dzeko e un po’ Lukaku, si direbbe se non fosse per quello 0 cosi rumoroso alla voce “tiri in porta”. 

Ecco, quindi, la sfida più grande dell’Inzaghi Ter: risvegliare, potenziare o semplicemente accendere i sensi di Marcus davanti ai portieri rivali e accanto al totem Lautaro. Martinez ha segnato 8 degli ultimi 14 gol nerazzurri in ogni competizione: è il 57% del totale, un dominio argentino che si allunga dalla scorsa stagione. Adesso serve pure la cavalleria francese, questa stella va inseguita in coppia”.

LEGGI ANCHE Cagliari-Inter 0-2, le pagelle: Thuram brilla!

Simone Biancofiore

Classe '95 laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna. Sono un giornalista pubblicista. Amo il calcio, la scrittura è la mia rivincita. Spesso credo nell'impossibile. Mi illudo? No, sogno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio