News

Inter, GdS: "Lukaku chiede perdono. Spogliatoio contrario"

L'attaccante belga fa marcia indietro ma Zhang e gli ex compagni alzano il muro

Romelu Lukaku sta provando a ricucire i rapporti con l’Inter. Steven Zhang e gli ex compagni adesso alzano il muro, nel frattempo il belga si allena con la squadra B del Chelsea considerando che è stato scaricato anche da Mauricio Pochettino.

Inter, GdS: “Spogliatoio indispettito”

Come rivelato da La Gazzetta dello Sport, il gruppo non accoglierebbe il bega all’Inter dopo i suoi comportamenti: “Il muro è alto, altissimo, stavolta invalicabile. Perché il telefono, Lukaku, avrebbe dovuto usarlo nei modi e nei tempi corretti. Adesso non ha più senso, quel che sta provando a fare chi gli sta intorno, ovvero tentare di capire se c’è lo spazio per ricucire, per rimettere insieme i pezzi del puzzle. E invece no. E invece è tutto per aria. Tanto che si può raccontare anche un retroscena, legato agli ultimi giorni: lo spogliatoio dell’Inter è fortemente indispettito con l’ex compagno. E non accetterebbe il rientro del belga nel gruppo”.

Inter, GdS su Lukaku: “Potenziale esplosivo dentro lo spogliatoio”

Continua la Rosea: “La storia è ben nota alla società e ai dirigenti, che hanno compreso l’umore della squadra. Traduzione semplice: non c’è margine per una marcia indietro. La parabola del figliol prodigo va bene una volta – è storia dell’estate scorsa -, ma non può funzionare se diventa un’abitudine. Da capitan Lautaro in giù, tutti sono rimasti delusi dal comportamento di Lukaku. Alcuni di loro hanno anche provato a mettersi in contatto con lui, nei giorni del caos, ma lui si è negato ripetutamente. Non ha risposto al telefono neppure a loro, alle persone con cui aveva condiviso tutto fino a pochi giorni prima. Riaccoglierlo adesso, equivarrebbe a mettere un potenziale esplosivo dentro lo spogliatoio, dentro equilibri di gruppo che per natura sono delicati”.

Inter, GdS: “Tutta le delusione di Zhang”

Uno dei più delusi è sicuramente il numero uno nerazzurro Zhang: “All’Inter non hanno più voglia di stare dietro agli umori di Lukaku. Hanno fatto fatica a credere, anche quando le prime voci di un suo passo indietro iniziavano a circolare. Ma ore se ne sono fatti una ragione. E il primo a essere netto sulla chiusura rispetto a un’ipotesi di ritorno è Steven Zhang. 

Il presidente aveva dato l’ok a un investimento da 40 milioni di euro di solo cartellino: a pensarci bene, una scelta più tecnica e di cuore che finanziaria, considerata l’età del giocatore”.

 

Simone Biancofiore

Classe '95 laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna. Sono un giornalista pubblicista. Amo il calcio, la scrittura è la mia rivincita. Spesso credo nell'impossibile. Mi illudo? No, sogno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio