News

Inter-Genoa 2-1, le pagelle: De Vrij super, Sanchez decisivo. Lautaro stanco?

I nerazzurri superano a fatica anche il Genoa. Le pagelle dei nerazzurri

Sommer 6,5: lo svizzero questa sera non è spettatore della partita. Al 25′ salva i suoi con una parata decisiva sul colpo di testa di Retegui. Sul gol di Vasquez non può fare nulla.

Pavard 5,5: dei tre difensori è quello che soffre di più gli attaccati di Gilardino. Al 6′ rischia tantissimo con un retropassaggio e spesso perde di vista Retegui (dal 72′ Bisseck 6: viene messo in campo per sfruttare la sua fisicità, entra con la massima concertazione e non tradisce).
De Vrij 7: buona prova dell’olandese, limita con esperienza gli attaccanti avversari. Oggi difficile superarlo: un muro.
Carlos Augusto 6,5: Inzaghi lo schiera prima nel ruolo di braccetto di sinistra e lui risponde con personalità anche se non è sempre preciso. Poi al 64′ viene spostato come quinto di sinistra al posto di Dimarco. Il brasiliano è una garanzia.

Dumfries 5,5: prestazione sottotono dell’olandese che non incide mai. Viene ammonito al 21′, Inzaghi lo sostituisce a fine primo tempo (dal 46′ Darmian 6: al 51′ con un diagonale soffia il terzo gol, nel gol di Vasquez Martin gli prende il tempo).
Barella 6,5: in mezzo al campo è quello che offre maggiore dinamismo. Si presenta al 7′ con un bel pallone per Martinez, si procura un penalty dubbio.
Asllani 6,5: fino al gol dell’1-0 si nasconde, non dà ritmo e velocità alla manovra. Non è Çalhanoğlu e si vede ma all’albanese il merito di aver sbloccato una partita complessa.
Mkhitaryan 6,5: inizia con qualche errore ma poi l’armeno torna ad essere quello di sempre. Regala palloni invitanti, sfiora il 3-0 a fine primo tempo e recupera tanti palloni.
Dimarco 6: prestazione di contenimento per il numero 32. Spinge poco, Messias è avversario scomodo ma cerca di limitarlo come può (dal 64′ Acerbi 5,5: entra nella fase della partita più complessa e soffre).

Sanchez 7: assist e gol (il primo in campionato). Il cileno è l’uomo chiave del successo dei nerazzurri (Dal 65′ Thuram 6: rientra dall’infortunio con tanta voglia e a sprazzi vedono le sue giocate).
Lautaro 5,5: l’argentino è apparso stanco e poco lucido. Subisce molti falli, pericoloso solo al 51′ con un destro a giro (dal 75′ Arnautovic 6: entra per dare una mano ai suoi con la sua fisicità. Lo fa nei migliori dei modi e al 91′ ha sui piedi la palla del 3-1).

Simone Inzaghi 6,5: la sua Inter continua a vincere anche se stasera non si è vista una squadra brillante. Festeggia nei migliori dei modi la 300esima panchina in A.

LEGGI ANCHE: Le pagelle del Genoa: serata da incubo per Frendrup, Vasquez riaccende la speranza

Simone Biancofiore

Classe '95 laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna. Sono un giornalista pubblicista. Amo il calcio, la scrittura è la mia rivincita. Spesso credo nell'impossibile. Mi illudo? No, sogno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio