News

Inter, i convocati con le nazionali: ben sei in forza all'Italia

Sono ben 16 i giocatori convocati in nazionale per la prossima sosta

Nell’ultimo turno di Serie A, l’Inter non è riuscita ad andare oltre al pareggio contro un ottimo Bologna, capace di rimontare due reti di svantaggio a San Siro e di conquistare un ottimo punto in trasferta, nonostante le molteplici defezioni in difesa. La Beneamata ha momentaneamente abbandonato la vetta della classifica, ora occupata dai rivali del Milan, che con la discussa vittoria di Genova si sono portati a +2 sui nerazzurri.

LEGGI ANCHE: Inter-Bologna, le pagelle: Lautaro gioie e dolori. Carlos Augusto impatto top, giusto togliere Thuram?

Inter, i convocati con le rispettive nazionali

Il tecnico Simone Inzaghi sperava di arrivare alla sosta in posizione di comando e si è detto arrabbiato per l’ultimo risultato ottenuto. Gli impegni delle varie nazionali gli porteranno via da Appiano Gentile ben 16 giocatori. Alcuni di questi, rientreranno solo poche ore prima del match in trasferta contro il Torino, in programma per sabato 21 ottobre alle ore 18.00.

Di seguito, l’elenco completo dei convocati:

  • ALBANIA: Kristjan Asllani.
  • TURCHIA: Hakan Çalhanoğlu.
  • SVIZZERA: Yann Sommer.
  • CILE: Alexis Sanchez.
  • BRASILE: Carlos Augusto Zopolato Neves.
  • ARGENTINA: Lautaro Martinez.
  • FRANCIA: Marcus Thuram, Benjamin Pavard.
  • OLANDA: Stefan De Vrij, Denzel Dumfries
  • ITALIA: Francesco Acerbi, Alessandro Bastoni, Matteo Darmian, Federico Dimarco, Nicolò Barella, Davide Frattesi.

La speranza del piacentino e dei tifosi è quella di riaverli tutti integri al loro rientro, in vista dei molteplici impegni ravvicinati in calendario tra Serie A e Champions League.

Samuele Marcon

Classe 2000, giornalista pubblicista laureato in Relazioni Pubbliche e regolarmente iscritto all'ordine del FVG. Le mie più grandi passioni: il calcio e il giornalismo . La vita per me è una continua sfida a migliorarmi. Non esiste obiettivo che non puo essere raggiunto. Sogna, vivi ma soprattutto scrivi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio