News

Inter, Inzaghi: "Sono arrabbiato, non accetto il pareggio"

I nerazzurri subiscono una rimonta. Il rammarico di Inzaghi

L’Inter va avanti di due reti ma poi si fa rimontare dal Bologna. Ecco che cosa ha detto Simone Inzaghi ai microfoni di DAZN:

“Sono arrabbiato cosi come i giocatori nello spogliatoio. E’ la seconda volta che andiamo in vantaggio e non vinciamo. Oggi abbiamo pareggiato si disattenzioni che non dobbiamo commettere. Nel primo tempo potevamo fare più gol, nel secondo dopo il 2-2 è stato un monologo però le disattenzioni non ci devono essere a questi livelli. Il Bologna sappiamo che cammino fa, ma le imprecisioni non vanno bene. Sono arrabbiato per oggi perché dopo il 2-0 accetto difficilmente questo pareggio. E il calcio, dobbiamo crescere e lavorare sempre di più.

Dobbiamo tenere sempre alta la concertazione. Non dovevamo commettere l’errore di far riaprire la partita, il rigore ha dato energie al Bologna ma una squadra come la nostra non può prendere quel 2-2. Quando i ragazzi torneranno alle Nazionali rivedremo tutto, sono due punti sanguinosi persi che non mi stanno bene”

Conclude: “Dopo il 2-2 abbiamo creato tantissimo, ricordo palle uscite di un nulla come quella di Lautaro deviata dove tra l’altro non ci hanno dato neanche il corner: senza la deviazione probabilmente sarebbe stato gol. Una squadra esperta come la nostra non può comunque far riaprire la partita. Nel secondo abbiamo avuto una reazione ma una volta raggiunta il 2-0 non devi riaprirla, se la riaprono deve essere per un loro eurogol. Thuram? Scelta tecnica”.

LEGGI ANCHE I nerazzurri sciupano il doppio vantaggio

 

 

 

 

 

 

 

 

Simone Biancofiore

Classe '95 laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna. Sono un giornalista pubblicista. Amo il calcio, la scrittura è la mia rivincita. Spesso credo nell'impossibile. Mi illudo? No, sogno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio