News

Inter, Lautaro: "Siamo una grande squadra, dobbiamo sempre fare punti"

Le parole del capitano dopo la sontuosa prestazione personale

L’Inter ha appena strapazzato la Salernitana all’Arechi, vincendo per 4-0. L’uomo partita del match, senza ombra di dubbio, è stato Lautaro Martinez, subentrato ad inizio ripresa all’arrugginito Alexis Sanchez. L’argentino è entrato nella storia per aver realizzato per la prima volta un poker personale, partendo dalla panchina.

Inter, le parole di Lautaro Martinez

Gli è bastata poco più di mezz’ora per fare a pezzi il muro dei granata. Intercettato dai microfoni dell’emittente ufficiale, ecco le sue parole.

Sulla partita: “Sapevamo che avremmo trovato un ambiente caldo e una squadra compatta di fronte alle difficoltà, che ha bisogno di punti. E’ stata dura, ma l’importante è che abbiamo vinto e approcciato bene alla partita. Siamo contenti perchè torniamo a casa con i tre punti “.

Sul record personale: “L’importante è che l’Inter vinca e oggi lo ha fatto. Siamo rimasti male per la sconfitta dell’altro giorno a San Siro, ma siamo un gruppo forte, compatto e ci aiutiamo l’uno con l’altro. Anche oggi lo abbiamo dimostrato”. – Ti porti a casa il pallone – “Sì, lo darò a mio figlio, che è appena nato. Il primo è per lui”.

Calo fisico o mentale ultimamente? “La parte fisica conta, perchè giocando tanto e con i viaggi in mezzo si spendono energie. Soprattutto con il nostro stile di gioco, fatto di pressione forte per recuperare subito la palla. Il calo fisico è normale, ma dobbiamo crescere anche in questo. Siamo una grande squadra e dobbiamo cercare di fare punti sempre”.

LEGGI ANCHE: Inter, Inzaghi: “Dovevamo segnare prima”

 

 

Samuele Marcon

Classe 2000, giornalista pubblicista laureato in Relazioni Pubbliche e regolarmente iscritto all'ordine del FVG. Le mie più grandi passioni: il calcio e il giornalismo . La vita per me è una continua sfida a migliorarmi. Non esiste obiettivo che non puo essere raggiunto. Sogna, vivi ma soprattutto scrivi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio