News

Inter, Marotta: "Vogliamo ringiovanire la rosa. Su Ausilio e Baccin..."

L'ad dell'Inter ha parlato nella conferenza stampa di inizio stagione

Inizia ufficialmente la stagione 2023/24 dell’Inter. Ecco che cosa ha detto Beppe Marotta ai colleghi della stampa:

“La scorsa stagione è stata contraddistinta dall’apice della finale di Istanbul, ma anche da due trofei importanti. Questo va ascritto come merito principale al nostro allenatore che ha dovuto affrontare una critica a tratti aspra in stagione, ma è riuscito a portarci dove mancavamo da tantissimi anni. Sicuramente è merito suo, della società. Questo è motivo di grande orgoglio. Il percorso in campionato è stato influenzato anche dalla sosta forzata per il Mondiale in Qatar, quando ci siamo ripresi siamo riusciti a conquistare un meritato accesso alla Champions League. Da anni siamo presenti nella competizione europea più importante, essere vice-campioni è un altro elemento di grande orgoglio”.

Inter, Marotta: “Frattesi? Ci darà un’ulteriore mano”

L’anno che inizia deve essere di ulteriore stimolo per far bene, è nata anche un’attività di campagna trasferimenti e il nostro bravissimo ds Piero Ausilio sta lavorando egregiamente con Dario Baccin in sintonia con l’allenatore e nel rispetto delle linee guida che la proprietà ci sta indicando. Abbiamo dimostrato in questi anni che anche senza grandissimi investimenti si possono allestire squadre importanti e l’allenatore ha valorizzato in pieno il parco giocatori. Mancano quaranta giorni a inizio campionato e a fine mercato. State certi che faremo una squadra competitiva dando un modello un po’ diverso rispetto al passato recente.

I tre acquisti hanno una connotazione chiara, vogliamo ringiovanire la squadra e dare un contributo alla nazionale. Motivo di ulteriore orgoglio è che oltre ai giocatori già in forza a Mancini abbiamo acquisito Frattesi che darà un ulteriore contributo alla nazionale, questo nella speranza che anche gli azzurri possano riconquistare la posizione che meritano.

L’inter sarà competitiva perché lo vogliamo ed essere qui oggi con tutta la dirigenza dimostra che c’è una squadra dietro le quinte, fondamentale. Siamo un bel team di dirigenti che ama l’Inter, ringrazio i nostri tifosi che ci hanno sempre accompagnato in tutte le partite, ma il ringraziamento più importante è alla famiglia Zhang che anche nelle difficoltà per il Covid non ci ha mai fatto mancare le risorse per far sì che il nostro lavoro potesse avere una finalizzazione. Ringrazio anche la parte corporate, nella persona di Alessandro Antonello, che supporta la parte sportiva”.

LEGGI ANCHE Inter, saluta i nerazzurri dopo 11 anni

 

Simone Biancofiore

Classe '95 laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna. Sono un giornalista pubblicista. Amo il calcio, la scrittura è la mia rivincita. Spesso credo nell'impossibile. Mi illudo? No, sogno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio