News

Inter, quanti incroci nella sfida con il Sassuolo

In tre oggi vestono nerazzurro, altri due hanno fatto il percorso inverso

Nel turno infrasettimanale, San Siro ospita l’interessante confronto tra Inter e Sassuolo. I nerazzurri sono determinati a proseguire lo straordinario filotto realizzato finora. I neroverdi, invece, dopo aver sconfitto la Juventus per 4-2, cercano l’ennesimo colpaccio contro una big.

Inter, in tre con un passato in neroverde

Sono ben cinque gli ex della partita. In tre oggi vestono nerazzurro:

FRANCESCO ACERBI: prima di approdare nella capitale, sponda biancoceleste, il classe 1988 si è messo in mostra con la maglia dei neroverdi. Tra il 2013 ed il 2018, nonostante un lungo doppio stop per sconfiggere un tumore, il difensore è diventato un vero e proprio pilastro, collezionando ben 157 presenze, arricchite da 11 reti.

STEFANO SENSI: l’attuale regista mobile dei meneghini ha trascorso tre stagioni in quel di Reggio Emilia. Dopo i primi due anni disputati su livelli discreti, soprattutto a causa dei numerosi problemi fisici, nella terza stagione diventa un elemento imprescindibile per il tecnico Roberto De Zerbi. Tra il 2016 e il 2019 ha collezionato 61 gettoni, iscrivendosi per cinque volte sul tabellino dei marcatori. L’Inter lo ha acquistato con la formula del prestito oneroso (6 milioni), con obbligo di riscatto fissato a 20 e, dopo un paio di prestiti con Sampdoria e Monza, lo ha rivoluto alla base.

DAVIDE FRATTESI: sul giovane talento scuola Roma sappiamo già tutto. Dopo un periodo di gavetta in cadetteria tra Ascoli, Empoli e Monza, il classe 1999 è esploso sul prato del Mapei Stadium, con cui tra il 2021 ed il 2023 ha messo assieme 72 presenze e 11 reti. Simone Inzaghi lo ha voluto fortemente tra i suoi e, viste le prime uscite, come biasimarlo.

Inter, in due hanno fatto il percorso inverso

Gli altri due, invece, hanno compiuto il percorso inverso:

ANDREA PINAMONTI: il classe 1999 è un prodotto del Settore Giovanile nerazzurro. Tra il 2016 e il 2018 fa la spola tra Primavera e Prima Squadra, venendo chiamato in causa da Luciano Spalletti in tre spezzoni. Dopo i prestiti con Frosinone e Genoa rientra ad Appiano Gentile, collezionando 8 presenze ed una rete nella stagione dello scudetto (2020-2021) con Antonio Conte in panchina. Segue un nuovo trasferimento a titolo temporaneo all’Empoli e poi l’approdo definitivo al Sassuolo (2022), con cui finora ha segnato 9 reti in 37 presenze.

SAMUELE MULATTIERI: il classe 2000 cresce nelle giovanili de La Spezia (con tre gettoni e un gol in Prima Squadra, 2017-2018), prima di venire ceduto alla Primavera dell’Inter (2018-2020). Dopo i prestiti a Volendam, Crotone e Frosinone, quest’estate passa al Sassuolo a titolo definitivo, nella trattativa che porta Frattesi a fare il percorso inverso. Finora è stato chiamato in causa in due occasioni. Chissà se anche mercoledì sarà la volta buona.

LEGGI ANCHE: Inter, arriva il Sassuolo di Dionisi

Samuele Marcon

Classe 2000, giornalista pubblicista laureato in Relazioni Pubbliche e regolarmente iscritto all'ordine del FVG. Le mie più grandi passioni: il calcio e il giornalismo . La vita per me è una continua sfida a migliorarmi. Non esiste obiettivo che non puo essere raggiunto. Sogna, vivi ma soprattutto scrivi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio