News

Inter, Sommer: "Ecco perché ho scelto il nerazzurro. San Siro emozionante"

Il portiere svizzero ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport

Yann Sommer, in queste prime tre partite di campionato, ha difeso la propria porta senza subire reti. Un buon inizio ma domani c’è un test importante contro il Milan. L’estremo difensore dell’Inter ha rilasciato un’intervista alla Rosea e ha spiegato i motivi per cui ha scelto il nerazzurro.

Inter, Sommer alla Gds: “Non ho mai avuto paura di non venire”

Sommer sulla scelta di vestire la maglia nerazzurra: “Perché l’Inter è…l’Inter. Significa tradizione, forza ed eccellenza. Quando ho scelto il nerazzurro, ho guardato la situazione nel complesso: il tecnico, l’allenatore dei portieri, lo stile di gioco, lo stadio, i tifosi, la vita in città per la mia famiglia. Ho capito che quetso era il posto giusto per me”.

Sulla trattativa: “Non ho mai avuto paura di non venire, durante la trattativa era molto sereno. Non so bene cosa sia successo tra i club, ma avevo fiducia di raggiungere il posto che volevo: questo”

Sull’apprezzamento dei portieri del passato: Julio Cesar e Toldo prima. Ma anche Onana ed Handanovic l’anno scorso, Qui hanno sempre cercato e trovato portieri forti e coraggiosi: farò di tutto per essere all’altezza di questo passato”

Giocare a San Siro: “Si, c’è una diversa atmosfera e io lo amo già: è rumoroso, emozionante, divertente. Tutti quelli con cui avevo parlato prima, mi avevano detto: “Ehi, San Siro è unico”.

LEGGI ANCHE Inter, si ritira lo sloveno a 39 anni. Può restare in nerazzurro

Simone Biancofiore

Classe '95 laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna. Sono un giornalista pubblicista. Amo il calcio, la scrittura è la mia rivincita. Spesso credo nell'impossibile. Mi illudo? No, sogno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio