News

Inter, Sommer: "Thuram potenzialità da top. Pavard completo"

Lo svizzero ha parlato anche di due volti che conosce molto bene

Il portiere dell’Inter, nel corso dell’intervista rilasciata ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, ha parlato anche di Marcus Thuram e Benjamin Pavard. Due calciatori che conosce molto bene visto il suo passato al Borussia Mönchengladbach e al Bayern Monaco. 

Inter, Sommer: “Impressionato dai difensori. Perché non ripetersi in Champions?

Sull’attaccante francese: “Beh, Marcus Thuram tutti l’hanno visto già: ha potenzialità da top mondiale e spero che faccia quel percorso là. Ha un fisico eccezionale unito a tecnica e, soprattutto, intelligenza. Che ti attacchi uno contro uno, che giochi di sponda con Lautaro o si fermi in area, è pericoloso per gli avversari. Anche la mentalità che gli ha dato il padre è importante, ma è pure un bravo ragazzo fuori dal campo, sempre sorridente e positivo”.

Su Pavard: “Benji si inserisce in una grande difesa. A me ha impressionato la sua completezza perché non solo è il difensore che legge la situazione e marca l’uomo, ma riparte con la palla e vede la porta. Sulla posizione decide l’allenatore, a Monaco era più terzino e adesso magari farà anche il centrale in un modulo diverso, ma è comunque un bene avere giocatori capaci di fare cosi tanti ruoli”.

Sui difensori dell’Inter: “Mi sento protetto e sicuro. Da Bastoni a Darmian si muovono come una cosa sola, sono compatti e bravi nel cercare la posizione. E’ l’impressionante anche il loro linguaggio del corpo. E’ un bel vantaggio per un portiere, poi certo arriveranno tiri in porta e toccherà fare il mio lavoro”.

Sul percorso dei nerazzurri nella scorsa Champions League: “La Champions è dura per tutti, è unica. Si deve incastrare ogni elemento per andare in fondo: piccoli dettagli, la forma nel momento giusto e pure un po’ di fortuna. L’anno scorso l’Inter ha giocato in maniera eccezionale e si è meritata la finale: ripetersi è possibile, perché no?”.

LEGGI ANCHE Inter, Sommer e il derby contro il Milan

Simone Biancofiore

Classe '95 laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna. Sono un giornalista pubblicista. Amo il calcio, la scrittura è la mia rivincita. Spesso credo nell'impossibile. Mi illudo? No, sogno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio