News

Inter, Tuchel "blocca" Pavard: il punto della situazione

C'è l'accordo tra i club e l'Inter con il francese. Tuchel vuole un sostituto

Inter e Bayern Monaco hanno trovato l’accordo per il trasferimento del francese. Pavard, invece, ha già un accordo di massima con i nerazzurri e vuole l’Italia. Il problema? Thomas Tuchel, ecco perché.

Inter, GdS: “Tuchel prova a convincere Pavard a restare”

Il punto della situazione tracciato da La Gazzetta dello Sport: “Un piccolo campanello d’allarme comincia a sentirsi in lontananza. E se Thomas Tuchel si impuntasse davvero fino all’ultimo giorno e bloccasse il trasferimento di Benjamin Pavard all’Inter? Al momento, l’allenatore tedesco è riuscito quantomeno a rallentare lo sbarco del francese a Milano, che il club nerazzurro sperava di poter organizzare negli ultimi due giorni, per potergli permettere già oggi di allenarsi con la squadra e di essere a disposizione per la trasferta di Cagliari in programma lunedì sera.

E invece ancora tutto fermo, tutto bloccato: il Bayern non ha ancora dato l’autorizzazione al giocatore a partire perché non è ancora riuscito a mettere le manu su un’alternativa all’altezza, sia di Pavard sia del club tedesco, ovviamente. Un intoppo più che un problema, se è vero che Bayern e Inter sono da diversi giorni d’accordo su tutto: il cartellino di Pavard costerà al club di Zhang 30 milioni di euro più due di bonus, mentre per Benjamin è pronto un quinquennale da quattro milioni a stagione. 

La trattativa è di gatto chiusa, sigillata. Resta il rebus Tuchel, che pare stia provando anche a convincere il giocatore a restare ancora un anno al Bayern, pur sapendo che ha un contratto in scadenza che non intende assolutamente rinnovare”. 

LEGGI ANCHE Inter, perché hai ridotto il budget per l’attacco?

Simone Biancofiore

Classe '95 laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna. Sono un giornalista pubblicista. Amo il calcio, la scrittura è la mia rivincita. Spesso credo nell'impossibile. Mi illudo? No, sogno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio