News

Inter, ufficiale il rinnovo di Bastoni

Il difensore ha prolungato il contratto con il club neroazzurro fino al 2028

L’Inter, così come tutte le altre squadre di Serie A, sta lavorando intensamente in ottica mercato per regalare a Simone Inzaghi un organico in grado di competere su più fronti per la prossima stagione.

Inter, il primo step è sistemare la difesa

Il reparto neroazzurro con la scritta gigantesca “Work in progress” è senza ombra di dubbio la difesa. Dopo gli addii di Milan Skriniar (annunciato ufficialmente al PSG) e Danilo D’Ambrosio (svincolatosi il 1°luglio in seguito al mancato rinnovo), la coperta è numericamente piuttosto corta.

Beppe Marotta e Piero Ausilio, da esperti uomini di mercato, ne sono consapevoli e infatti, hanno già regalato al tecnico piacentino un primo rinforzo, giovane ma di spessore. Il suo nome è Yann Aurel Bisseck, difensore tedesco classe 2000, prelevato dall’Aarhus GF pagando la clausola rescissoria da 7 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: Inter, può arrivare un difensore turco: ecco di chi si tratta

Inter, ufficiale il rinnovo di Bastoni

Oltre ad attivarsi alla voce “entrate”, in cui il nome caldo è quello di Merith Demiral dell’Atalanta, il club meneghino si è adoperato in questi giorni per blindare alcune certezze già presenti in rosa. Alla sicura permanenza di elementi quali Acerbi, De Vrji e Darmian, nelle scorse ore è stato ufficializzato anche il rinnovo contrattuale di Alessandro Bastoni.

Dai canali ufficiali del club nerazzurro, infatti, si legge:

“FC Internazionale Milano comunica di aver raggiunto un accordo per il prolungamento di contratto del giocatore Alessandro Bastoni: il difensore classe 1999 sarà nerazzurro fino al 2028”.

All’annuncio segue poi un approfondimento sulla carriera del calciatore:

“Una crescita costante, stagione per stagione, un percorso che lo ha consacrato come uno dei riferimenti assoluti della squadra, della quale continuerà a esserlo. Alessandro Bastoni e l’Inter insieme fino al 2028. Il prolungamento del rapporto è una conseguenza naturale delle quattro stagioni in nerazzurro del numero 95 che ha collezionato complessivamente 164 presenze, condite da tre reti.

La sua storia con l’Inter inizia nell’estate del 2017, che lo acquista dall’Atalanta ma lo lascia in prestito al club bergamasco. Poi, un’altra stagione in prestito, al Parma.

Nel 2019-20 arriva il suo esordio in nerazzurro, a Genova contro la Sampdoria: è il 28 settembre 2019. Da quel momento inizierà a conquistarsi il posto. A 20 anni diventa uno dei titolarissimi. A fine stagione saranno 33 le presenze complessive, con la gioia dei primi due gol in Serie A. Il primo lo realizza a Lecce, il secondo contro la sua ex squadra, il Parma.

Nella stagione successiva, quella del 19° Scudetto, è stato assoluto protagonista con delle prestazioni straordinarie e con una leadership sempre più spiccata. 41 le presenze totali con la gioia del primo importantissimo trofeo alzato al cielo.

Nelle ultime due stagioni, 2021-22 e 2022-23 il suo rendimento è stato di altissimo livello, diventando fondamentale per il percorso che ha portato l’Inter a giocarsi la finale di Champions a Istanbul e a vincere due Coppe Italia e due Supercoppe Italiane. Finali e trofei vinti, dimostrando carisma e qualità straordinarie. In queste due ultime annate sono 90 le presenze totali, condite da un gol, realizzato contro la Lazio a San Siro”.

 

Samuele Marcon

Classe 2000, giornalista pubblicista laureato in Relazioni Pubbliche e regolarmente iscritto all'ordine del FVG. Le mie più grandi passioni: il calcio e il giornalismo . La vita per me è una continua sfida a migliorarmi. Non esiste obiettivo che non puo essere raggiunto. Sogna, vivi ma soprattutto scrivi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio