News

PAGELLE - Inter-Roma 1-0: Thuram decisivo, Lukaku impalpabile

La risolve il figlio d'arte, di Lukaku non c'è traccia se non fosse per i fischi

Il big match di San Siro tra Inter e Roma si è concluso 1-0 in favore dei padroni di casa. Gli uomini di Inzaghi dominano l’incontro sotto il profilo del gioco e abbattono il muro giallorosso a 10′ dalla fine, grazie alla rete di Thuram. Di Lukaku non c’è traccia, (almeno sul rettangolo di gioco), se non fosse per i copiosi fischi di tutto lo stadio, che ricordano la sua presenza all’appuntamento.

Inter-Roma 1-0: LE PAGELLE

SOMMER 6,5: la straordinaria risposta sul colpo di testa di Cristante salva il risultato al 65’. Non era facile mantenere quel livello di attenzione dopo una prima frazione da spettatore non pagante, ma lo svizzero ha risposto presente un’altra volta, mettendo a referto l’ennesimo clean sheet.

PAVARD 6: crea spesso superiorità numerica sugli esterni, talvolta buttandosi pure in area di rigore avversaria, all’interno della quale, al 38’ non riesce a sfruttare il grande invito di Dumfries. Esce all’intervallo (45’ DARMIAN 6: solita partita, ordinata e senza sbavature).

ACERBI 6: la Roma crea pochissimo, ma se Lukaku non si muove, nè tantomeno riceve palloni giocabili, è soprattutto merito suo.

BASTONI 6: lavora bene come braccetto, nel tentativo di aprire le maglie giallorosse. Spende correttamente un fallo tattico da ammonizione sull’inarrestabile percussione di El Sharaawy.

DUMFRIES 6,5: l’Inter decide di sviluppare il gioco sulle fasce per provare a superare la resistenza avversaria. Sia lui che il suo collega sull’altra corsia svolgono egregiamente i compiti. Prestazione di sacrificio, gamba e dinamismo in ambedue le fasi. I suoi traversoni sono sempre un’insidia (85’ DE VRIJ Sv).

BARELLA 6: si esprime su buoni livelli: preciso nei passaggi, generoso nella corsa e intraprendente quando decide di provare la conclusione a rete. Le buone intenzioni gli valgono la sufficienza.

MKHITARYAN 6: prova qualche penetrazione tra le linee avversarie, ma quest’oggi il traffico davanti a Rui Patricio è davvero intenso. Come avvia le ripartenze lui nessuno mai (75’ FRATTESI Sv).

CALHANOGLU 6: colpisce la traversa da fuori area dopo 5’, calciando quasi da fermo. Il brutto fallo su Bove, che gli costa il giallo, si poteva evitare. Per il resto, tutto secondo i piani (75’ASLLANI Sv).

DIMARCO 7: fa soffrire la retroguardia avversaria con continue incursioni in area. Serve a Thuram l’assist decisivo che sblocca la partita (83’ CARLOS AUGUSTO 6: stampa la traversa col mancino dalla lunga distanza, stavolta entra col piglio giusto ed è più incisivo).

THURAM 7,5 (Mvp): doveva essere solo una buona alternativa, invece, il figlio d’arte si sta prendendo il cuore dei tifosi nerazzurri a suon di sorrisi e di grandi giocate. Alla faccia del suo predecessore, che lascia il campo con il broncio e con le orecchie che gli fischiano. Nei momenti più difficili, la risolve sempre Marcus.

LAUTARO 5,5: anche oggi si sbatte parecchio là davanti, ma non è facile ritagliarsi un po’ di spazio in mezzo a tutto quel traffico. Meno pericoloso del solito in fase offensiva, l’atteggiamento è quello giusto, ma da uno come lui è lecito aspettarsi qualcosina in più.

All. SIMONE INZAGHI 6,5: conosce l’importanza della gara e schiera i migliori undici a disposizione. I suoi ragazzi fanno la partita dall’inizio alla fine, dominando sotto il profilo del gioco e delle occasioni. L’1-0 finale è anche stretto, ma al di là del risultato, ciò che più conta sono i tre punti.

LEGGI ANCHE: Inter-Roma 1-0, la sintesi e il tabellino del match

ROMA: Rui Patricio 6, Mancini 5,5, Llorente 5, N’Dicka 6, Kristensen 5,5, Cristante 6,5, Paredes 6 (Azmoun Sv), Bove 5.5 (Aouar Sv), Zalewski 5,5 (Celik Sv), Lukaku 4,, El Shaarawy 5,5 (Belotti Sv). All. Salvatore Foti: 5.

Samuele Marcon

Classe 2000, giornalista pubblicista laureato in Relazioni Pubbliche e regolarmente iscritto all'ordine del FVG. Le mie più grandi passioni: il calcio e il giornalismo . La vita per me è una continua sfida a migliorarmi. Non esiste obiettivo che non puo essere raggiunto. Sogna, vivi ma soprattutto scrivi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio