News

PAGELLE - Juventus-Inter 1-1: Thuram inventa, Lautaro finalizza

Rimandato il centrocampo nerazzurro, versione "compitino"

Il Derby d’Italia tra Juventus e Inter è riassumibile sinteticamente in un botta e risposta tra Vlahovic e Lautaro. Succede tutto nell’arco di sei minuti, dal 27′ al 33′ del primo tempo. Ripresa priva di particolari emozioni. I nerazzurri mantengono invariato il proprio vantaggio in vetta alla classifica.

Juventus-Inter 1-1, le pagelle

SOMMER 6: nessuna parata da rilevare in questa partita. Incolpevole sulla rete di Vlahovic.

DARMIAN 5,5: stavolta meno brillante del solito, spinge poco come braccetto e si fa puntare spesso da Chiesa… non è una buona idea!

DE VRIJ 5,5: lascia troppo spazio al bomber serbo in occasione del gol subito. In occasioni come questa anche le piccole sbavature si pagano a caro prezzo.

ACERBI 6: impeccabile a livello difensivo. Prova anche qualche inserimento in avanti per accompagnare la manovra.

DUMFRIES 5: serata storta per l’olandese, impalpabile a livello offensivo. Il sanguinoso pallone perso su attacco di Vlahovic avvia l’azione del vantaggio juventino. Da lui ci si aspettava di più (65′ CUADRADO 6: rientra in campo dopo un lungo stop per infortunio. E’ sempre il solito Juan, tutto velocità, finte, doppi passi e… furbizia. Sorride ai fischi assordanti dell’Allianz Stadium, lo galvanizzano).

CALHANOGLU 5,5: tocca un sacco di palloni, senza però mai illuminare con una delle sue solite giocate di classe. Rimandato (83′ ASLLANI Sv).

BARELLA 6: nessuna grande occasione per lui ma tanta corsa e sacrificio. Non tira mai indietro la gamba, prendendosi più di qualche fallo a favore (88′ FRATTESI Sv).

MKHITARYAN 5,5: anche lui si limita al compitino in una serata in cui una delle sue migliori versioni avrebbe senz’altro fatto comodo.

DIMARCO 5,5: prova spesso a prendersi il fondo senza mai riuscire a mettere dentro un pallone pericoloso. Ben contenuto dalla retroguardia bianconera (70′ CARLOS AUGUSTO 6: prestazione attenta, più di contenimento rispetto al compagno).

THURAM 6,5: oggi sgasa meno del solito, ma quando lo fa è sempre decisivo. E’ la spalla su cui l’Inter può sempre contare nei momenti di difficoltà. Lo sa bene il suo compagno di reparto, che si è visto recapitare un pallone delizioso (88′ ARNAUTOVIC Sv).

LAUTARO 7 (Mvp): ha una grande occasione e la mette in porta, è così che fanno i grandi bomber. Il gol di oggi ha un peso specifico importante, poichè permette ai nerazzurri di mantenere la testa della classifica a +2 dalla Juve.

All. INZAGHI 6: se proprio non puoi vincere, almeno non devi perdere. Il piacentino mantiene la vetta a distanza invariata. Oggi era importante non far tornare a contatto l’unica vera inseguitrice dei nerazzurri, le altre si faranno male da sole.

LEGGI ANCHE: Inter, Inzaghi: “Non avrei mai firmato per il pareggio, Cuadrado…”

JUVENTUS: Szczesny 6, Gatti 5, Bremer 6, Rugani 6, Cambiaso 6, McKennie 6, Nicolussi Caviglia 6 (65′ Locatelli 5,5), Rabiot 6, Kostic 6,5 (88′ Alex Sandro: Sv), Chiesa 6,5 (80′ Kean: Sv), Vlahovic 7 (80′ Milik: Sv). All. Allegri 6,5.

Samuele Marcon

Classe 2000, giornalista pubblicista laureato in Relazioni Pubbliche e regolarmente iscritto all'ordine del FVG. Le mie più grandi passioni: il calcio e il giornalismo . La vita per me è una continua sfida a migliorarmi. Non esiste obiettivo che non puo essere raggiunto. Sogna, vivi ma soprattutto scrivi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio