News

SERIE A - Inter-Frosinone 2-0: genio Dimarco, Calha infallibile dal dischetto

I nerazzurri vanno alla sosta da capolista, al rientro è scontro diretto con la Juventus

Nella dodicesima giornata di Serie A, l’Inter batte il Frosinone per 2-0 grazie alle reti di Dimarco (una prodezza clamorosa!) e del solito Calhanoglu dal dischetto. Al rientro dalla sosta è scontro diretto con la Juventus, la principale inseguitrice dei nerazzurri. Onore agli avversari per non aver mai smesso di giocare.

Inter-Frosinone 2-0, la sintesi

Tutto il primo tempo si svolge più o meno così: gli ospiti propongono e l’Inter si difende compatta e ordinata per poi colpire in contropiede. La prima occasione arriva al minuto 18’, quando Lautaro conclude una grande ripartenza rifinita da Barella. Il suo destro potente e angolato trova la strepitosa risposta da parte di Turati, che alza sopra la traversa con la punta delle dita.  Serve un’invenzione per rompere l’equilibrio e la genialata arriva al minuto 42’, quando Dimarco fa partire un sinistro da oltre 50 metri, che si insacca scavalcando il portiere. Un’autentica prodezza che rimarrà a lungo impressa nella memoria dei tifosi. Al Meazza si va a riposo cantando all’unisono il suo nome.

La ripresa si apre col botto: percussione palla al piede di Thuram, che semina il panico nella retroguardia avversaria e si fa stendere in area da Okoli: è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta il solito Calhanoglu e come sempre l’esecuzione è impeccabile: raddoppio Inter. Di Francesco corre ai ripari, inserendo forze fresche e passando al più offensivo 4-2-4. Una di queste è Walid Cheddira, che al primo pallone toccato spaventa Sommer scheggiando il palo. Poco dopo, lo svizzero è decisivo con una parata importante sul sinistro di Marchizza. Sul finale Lautaro spreca un regalo in impostazione della retroguardia gialloblù, strozzando troppo il diagonale. Il resto è ordinaria amministrazione.

Finisce 2-0 per l’Inter, un percorso di sole vittorie dalla sosta precedente ad oggi, che porterà i nerazzurri al Derby d’Italia contro la diretta concorrente Juventus da capolista.

LEGGI ANCHE: Le pagelle di Inter-Frosinone: Dimarco inventa, Lautaro spreca

Inter-Frosinone 2-0, il tabellino

Marcatori: 43′ Dimarco (I); 48′ Calhanoglu (I) su rigore.

INTER (3-5-2): 1 Sommer; 36 Darmian, 15 Acerbi, 95 Bastoni; 2 Dumfries (6 De Vrij 61′), 23 Barella, 20 Calhanoglu (5 Sensi 81′), 22 Mkhitaryan (16 Frattesi 69′), 32 Dimarco (30 Carlos Augusto 81′); 9 Thuram (8 Arnautovic 69′), 10 Lautaro. A disposizione: 12 Di Gennaro, 77 Audero, 14 Klaassen, 31 Bisseck, 42 Agoume, 44 Stabile, 70 Sanchez. Allenatore: Simone Inzaghi.

FROSINONE (3-4-2-1): 80 Turati; 22 Oyono, 5 Okoli, 30 Monterisi; 20 Lirola (27 Ibrahimovic 55′), 45 Barrenechea (10 Caso 82′), 36 Mazzitelli (4 Brescianini 35′), 3 Marchizza; 18 Soulé, 12 Reinier (9 Kaio Jorge 82′); 11 Cuni (70 Cheddira 55′). A disposizione: 1 Frattali, 31 Cerofolini, 6 S. Romagnoli, 7 Baez, 8 Lulic, 14 Gelli, 16 Garritano, 17 Kvernadze, 24 Bourabia, 47 Lusuardi. Allenatore: Eusebio Di Francesco.

Ammonito: Cheddira (F) Recupero: 2′- 4′.

Arbitro: Dionisi. Assistenti: Tolfo, Pagliardini. Quarto ufficiale: Feliciani. VAR: Serra. Assistente VAR: La Penna.

Samuele Marcon

Classe 2000, giornalista pubblicista laureato in Relazioni Pubbliche e regolarmente iscritto all'ordine del FVG. Le mie più grandi passioni: il calcio e il giornalismo . La vita per me è una continua sfida a migliorarmi. Non esiste obiettivo che non puo essere raggiunto. Sogna, vivi ma soprattutto scrivi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio