RubricheTalent Radar

TALENT RADAR - Yann Aurel Ludger Bisseck: il colosso tedesco

Il difensore è arrivato a titolo definitivo fino al 2028. Storia e caratteristiche del nuovo acquisto nerazzurro

Finalmente è ufficiale: Yann Aurel Ludger Bisseck è a tutto gli effetti un giocatore dell’Inter. I nerazzurri hanno infatti trovato l’accordo con l’Aarhus per l’acquisto del cartellino del difensore tedesco: al club danese, andranno sette milioni più 500mila euro di bonus, con il pagamento che avverrà in tre rate e non in due come previsto inizialmente dalla clausola. Nell’operazione, inoltre, è stato inserito anche il 5% sulla futura rivendita del giocatore.

Inter, la storia di Bisseck

Yann nasce a Colonia il 29/11/2000 da una famiglia di origini camerunesi. Cresciuto nel settore giovanile del FC Köln, ha fatto il proprio esordio in prima squadra il 26 novembre 2017 diventando il calciatore più giovane ed esordire nel massimo campionato tedesco.

Nel gennaio 2019 passa in prestito all’Holstein Kiel, esperienza condita da un brutto infortunio al piede, che gli blocca il percorso di crescita sportiva. Successivamente Bisseck ha indossato le maglie di Roda (Olanda) e Vitória de Guimarães (Portogallo).

Dopo le esperienze poco positive, nel 2021, arriva la svolta con il trasferimento all’Aarhus, formazione con la quale, nella prima stagione colleziona 33 presenze. Il club danese, dato le importanti prestazioni in campo, decide di riscattarlo per 650mila euro, diventando così una vera e proprio colonna della squadra. In una recente intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, David Nielsen, suo ex allenatore all’Aarhus nell’2021/2022, racconta alcuni anneddoti sul ragazzo:

  • In Portogallo, prima di infortunarsi, batteva tutti gli altri nei test fisici e atletici. E questo ovviamente mio figlio lo sapeva… Mi viene da dire che nella vita e nella carriera è fondamentale incontrare le persone giuste“.
  • È incredibile la potenza che trasmette questo ragazzo, anche solo a vederlo. E continua a costruire il suo fisico. Per questo lo considero un difensore anomalo, penso che sia il prototipo del difensore del futuro. Sarà sempre così, in tutti i ruoli: basta guardare Haaland, un gigante che si muove come faceva Inzaghi“.

Inter, le caratteristiche di Bisseck

Il giovane colosso tedesco è alto 1.96 cm x 87 kg. Longitipo-ectomorfo, presenta una struttura fisica robusta, con una muscolatura globale tonica. Ottime doti atletiche, rappresentate nella velocità, osservata nel recupero sull’avversario grazie alle sue lunghe leve. Buona esplosività in elevazione e ottimo nei duelli corpo a corpo mostrando la sua forza fisica facendo a sportellate con gli avversari (peculiarità). Accelerazione sufficiente, nella norma.

Destro naturale, utilizza sufficientemente anche quello opposto. Non è un difensore dalla tecnica sopraffina, di fatti presenta un controllo e una conduzione poco perfetta, nonostante governi un buon numero di palloni a partita. Ottimo invece nei contrasti e nel gioco aereo rendendosi pericoloso su palle inattive (peculiarità). Buono anche il tiro dalla lunga distanza.

È stato utilizzato maggiormente come difensore laterale sinistro (1-3-4-3) e all’occorrenza anche come difensore laterale destro; in Nazionale Under 21 tedesca, occupa il ruolo di difensore centrale di destra in uno schieramento a quattro (1-4-3-3). Atleta polivalente, versatile , occupa egregiamente i diversi ruoli difensivi. In fase di non possesso, pulito e attento in marcatura preventiva, seguita da un buona capacità nei duelli difensivi.  1 vs 1 difensivo non impeccabile, facendosi saltare con troppa facilità. In fase di possesso, si apre in ampiezza dando una soluzione di passaggio; con intraprendenza, va in conduzione in avanti, scaricando lateralmente e rimanendo a sostegno del compagno; da difensore laterale , tende maggiormente a seguire l’azione offensiva inserendosi negli spazi liberi.

STATISTICHE STAGIONE 22/23 (MEDIA/90)

Duelli difensivi/vinti: 3.98/68.7%

Duelli aerei/vinti: 4.27/ 67.4%

Intercetti palla: 4.27

Passaggi/accurati: 50.93/89.2%

Lanci lunghi/accurati: 3.32/52.2%

VALUTAZIONE ATTUALE: 6/10 – Atleta dalle spiccate doti fisico-atletiche, ma che deve ancora migliorare sotto alcuni aspetti tecnico-tattici. Diamante grezzo

VALUTAZIONE IN PROSPETTIVA: 7.5/10 – Ragazzo dall’enorme potenziale, ma che nei primi mesi della stagione non partirà sicuramente tra i titolari. All’Inter bisogna crescere rapidamente, ma date comunque le molteplici competizioni, riuscirà sicuramente a rendersi utile quando verrà chiamato in causa.

LEGGI ANCHE Inter, prima offerta per il difensore: può lasciare i nerazzurri

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio